Diritto Spagnolo, Toolbar giuridica, Ottimizzazione web

18 settembre 2008

Condannati due Avvocati per coazioni al proprio cliente e rivelazione di segreto ( corrispondenza elettronica – email )

Tribunale Supremo, Sez. Penale : Delitto di coazioni, Rivelazione di Segreto.

Il Supremo ha confermato la condanna a 2 anni di prigione imposta a due Avvocati ed un cliente per coazionare la sorella, affinché rinunciasse alla sua  parte di eredità familiare a cambio di non diffondere della corrispondenza elettronica relativa ad una relazione extraconiugale.

La Sala Penale rigetta i ricorsi contro la Sentenza della “Audiencia di Barcelona” ( Corte di Appello ) , che condannò , nel marzo 2007, gli Avvocati ed il cliente per delitto di coazioni e rivelazione di segreto.
Secondo i fatti provati, il cliente aveva in suo possesso della corrispondenza che accreditava una
relazione extraconiugale «con contenuto sessuale esplicito» e affinché rinunciasse alla sua parte di
eredità dopo la morte de padre, la consegnò agli Avvocati.

Gli Avvocati seguendo le istruzioni del cliente, convocarono gli Avvocati della sorella informandoli
della esistenza della corrispondenza sollecitandoli a convincere la donna a rinunciare all’eredità ,
in caso contrario avrebbero inviato i messaggi al marito ed alla sposa dell’uomo con la quale aveva la relazione.

Il Supremo mette in risalto che i due Avvocati attuarono in modo incompatibile con i principi
della deontologia professionale ed usarono il contenuto segreto della corrispondenza che il clienteaveva fatto loro pervenire.

Come ricevere gratis queste news sul cellulare

7 agosto 2008

Internet – E-mail – delitto di rivelazione di segreto


Tribunale di Barcellona , sezione penale

Divulgazione del contenuto della posta elettronica di terzi senza il consenso.

Il Tribunale di Barcellona ha condannato a due anni e due mesi di prigione un impiegato per aver estratto da un computer di un suo ex compagno di lavoro e diffuso dati relativi alla sua vita privata, senza il consenso del collega.

Come ricevere gratis queste news sul cellulare

Blog su WordPress.com.